Caratterizzazione Radiologica delle Acque
destinate al consumo umano

Ai sensi del D. Lgs. 28/2016 e del D.M. del 02/08/2017 vengono stabiliti i principi delle modalità di controllo delle sostanze radioattive mediante parametri indicatori, nonché i relativi valori di parametro.

Caratterizzazione Radiologica delle Acque
destinate al consumo umano

Controlli Interni

I gestori sono tenuti ad effettuare controlli sulle acque destinate ad uso umano, finalizzati a garantire che l’acqua destinata al consumo umano distribuita, utilizzata, fornita o confezionata per la distribuzione, sia conforme ai requisiti fissati (parametri, valori di parametro e frequenza controlli).

I controlli interni fanno parte dell’analisi e gestione del rischio.

I risultati dei controlli interni vanno conservati per un periodo di almeno 5 anni.

Radon

Valore di parametro, 100 Bq/l
Minima Attività Rilevabile Richiesta, 10 Bq/l
Minima Attività Rilevabile Ottenuta, < 3 Bq/l

Norma tecnica utilizzata ISO 13164-4:2015 “Water quality – Radon 222 – part 4: Test method using two-phase liquid scintillation counting".

Campione richiesto da 10 ml a 1 l in funzione del tipo di campionamento.

Trizio

Valore di parametro, 100 Bq/l
Minima Attività Rilevabile Richiesta, 10 Bq/l
Minima Attività Rilevabile Ottenuta, < 6 Bq/l

Norma tecnica utilizzata UNI EN ISO 9698:2015 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'indice di attività del trizio - Metodo di conteggio per scintillazione liquida

Volume di campione richiesto da 100 ml a 1 l.

Dose indicativa (DI)
Alfa totale e Beta totale

La Dose Indicativa, valore di parametro 0,10 mSv/anno, è stimata attraverso le misure di attività di alfa totale e beta totale, i cui valori di parametro sono rispettivamente 0,10 Bq/l e 0,5 Bq/l
Minima Attività Rilevabile Richiesta 0,04 Bq/l e 0,2 Bq/l
Minima Attività Rilevabile Ottenuta < 0,04 Bq/l e < 0,2 Bq/l

Norma tecnica utilizzata UNI EN ISO 11704:2019 Qualità dell’acqua – Attività alfa totale – Metodo di prova mediante conteggio per scintillazione liquida

Volume di campione richiesto da 100 ml a 1 l.

Laboratorio di Fisica e Radiochimica di Protex Italia

Il laboratorio utilizza metodiche accreditate UNI CEI EN ISO/IEC 17025 per lo svolgimento delle analisi in radionuclidi naturali ed artificiali in spettrometria alfa, beta e gamma su ogni tipo di matrice, acque, suoli, materiali da costruzione, alimenti e rifiuti.

Clicca qui per scoprire l'elenco di tutte le prove accreditate.

Le metodiche analitiche utilizzate sono basate su norme nazionali ed internazionali (UNI, ISO, ASTM e IAEA). Il laboratorio partecipa ogni anno ad interconfronti quali IAEA, INMRI-ENEA, LGC e PROCORAD.

Gestore soggetto a Sanzioni

Il gestore che non effettua controlli interni.
da 40.000€ a 120.000€

Il gestore che non conserva per 5 anni i documenti che certificano i risultati delle analisi effettuate dai laboratori.
da 20.000€ a 80.000€

Il gestore che non comunica all’azienda sanitaria locale competente l’accertato superamento dei valori di parametro.
da 30.000€ a 100.000€

Il gestore che non attua i provvedimenti correttivi adottati dall’azienda sanitaria locale competente.
da 50.000€ a 150.000€

Il gestore del servizio idrico integrato, ovvero chi fornisce a terzi acqua destinata al consumo umano mediante rete di distribuzione idrica oppure attraverso cisterne fisse o mobili, che non informa la popolazione interessata circa la non conformità accertata e circa i provvedimenti correttivi conseguentemente attuati.
da 50.000€ a 150.000€

Contatti

Il simbolo * indica che il campo è obbligatorio.